top of page
Cerca
  • alan78mo

Croissant

Tra le cose che più mancano in questo periodo, ci sono le colazioni al bar...

Beh spesso era un modo per trovarsi con amici, fare quattro chiacchiere e iniziare nel migliore dei modi la giornata, magari gustandosi un ottimo cappuccino accompagnato con un croissant, di quelli burrosi che fanno gola anche all'ultimo dei golosi.

Beh con questa ricetta possiamo mettere una toppa a queste mancanze; certo, non sarà come incontrarsi con qualche amico e passare un pò di tempo in compagnia, ma per quel che riguarda la bontà potete stare certi che ne varrà la pena. Profumo compreso...




Ingredienti:

500 g di farina

3,5 g di lievito disidratato

60 g di burro morbido

60 g di zucchero

250 ml di acqua

8 grammi di sale fino





  • Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, il lievito e mescolate con una forchetta

  • Aggiungete il burro che avrete precedentemente tirato fuori dal frigo un'ora prima per far ammorbidire.

  • Iniziate ad impastare con la punta delle dita.

  • Trasferite quindi l'impasto su un piano di lavoro e continuate ad impastare a mano finché la farina non sarà del tutto incorporata.


  • Una volta che l'impasto risulterà uniforme, formate una palla e mettete a riposare nella ciotola coprendola con pellicola trasparente fino a quando non sarà raddoppiata di volume.

  • Prendete l'impasto, adagiatelo sul piano di lavoro leggermente infarinato.

  • Stendete con un matterello a creare una sfoglia tonda. Non sarà necessario che sia troppo sottile, anzi, meglio non lavorarla troppo.




  • Tagliamo la nostra sfoglia in 8 spicchi di uguali dimensioni.

  • Lavoriamo con le mani ognuno di questi spicchi in modo da ottenere delle palline rotonde.

  • Lasciamo riposare per circa 10 minuti sotto un canovaccio asciutto.

  • Prendiamo, nel frattempo, un panetto di burro dal frigorifero e lasciamo che si ammorbidisca a temperatura ambiente.

  • Ci servirà per creare uno strato di burro tra una pallina e l'altra.




  • Prendiamo una pallina alla volta, stendiamola con il matterello in modo da avere un cerchio di circa 15 cm.

  • Spalmiamo una bella quantità di burro sulla superficie

  • Continuiamo così per ogni pallina, sovrapponendole una all'altra e alternando sempre con uno strato di burro.

  • Sull'ultima che metteremo sopra non spalmeremo il burro.

  • Copriamo con pellicola trasparente e lasciamo riposare per circa 30 minuti in frigorifero.


  • Questa operazione farà in modo che si creino dei piccoli strati di burro tra una sfoglia e l'altra e che in cottura si gonfino diventando fragranti.

  • Prendiamo la sfoglia dal frigorifero.

  • Mettiamo un pò di farina sul piano di lavoro e iniziamo prima a schiacciare con il matterello facendo pressione e poi a stendere la sfoglia per ottenere un unico strato compatto e sottile.

  • Verrà una sfoglia abbastanza grande dello spessore di circa 5 mm.

  • Tagliamo nuovamente il cerchio in 8 spicchi di uguali dimensioni.


  • AD



  • Date ad ognuno la classica forma da croissant.

  • Disponete su una teglia ricoperta di carta da forno.

  • Coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare per circa 2 ore.

  • Fate in modo che la teglia su cui li fate lievitare, sia la stessa che poi inserirete in forno, per evitare di spostarli dopo la lievitazione e rovinare la forma.

  • Trascorso il tempo necessario, spennellate la superficie con tuorlo e latte.

  • Accendete il forno a 200 gradi in modalità statica e una volta caldo, infornate i vostri croissant.

  • Lasciate cuocere a 200 gradi per i primi 5 minuti e poi abbassate e lasciate cuocere per i successivi 25 minuti a 180 gradi.

  • Lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo prima di servire.

  • Potete farcire i croissant una volta cotti con crema, cioccolata o marmellata, utilizzando una sac a poche con un becco sottile sul fondo, oppure tagliando a metà.

  • Potete mantenere i croissant per qualche giorno avvolti in carta alluminio e riscaldarli leggermente prima di mangiarli.

  • Potete inoltre surgelarli una volta finita la lievitazione e poi cuocerli una volta scongelati quando ne avrete bisogno.





42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page