top of page
Cerca
  • alan78mo

Gyoza

La cucina cinese da sempre suscita in me un grande interesse. Mi piacciono i suoi sapori, i colori e gli odori forti che la caratterizza. Primi fra tutti in alto alla mia personalissima classifica, ci sono i gyoza, i famosi ravioli cinesi. Potrei mangiarli per giorni e giorni di seguito senza stancarmi mai. Rigorosamente di carne e rigorosamente alla piastra, per far in modo che si formi quella crosta un pò bruciacchiata che non può proprio mancare per essere ravioli con la R maiuscola. Provateli, se siete dei veri "gyoza addicted" ne varrà la pena... Arigato!!!!



Ingredienti per circa 40 gyoza

Per la sfoglia:

300 g di farina 00

Acqua calda (circa 100ml) 1 pizzico di sale


Per il ripieno:

300 g di trita di maiale

1 porro

1/2 cavolo cappuccio

1 spicchio d'aglio

Salsa di soia

Olio di sesamo

Sale e pepe qb



  • Iniziate preparando la sfoglia dei vostri gyoza.

  • Versate la farina in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e iniziate a mescolare.

  • Aggiungete lentamente un pò d'acqua e iniziate a impastare con le dita. Quando l'acqua si sarà assorbita, aggiungetene altra acqua e continuate a impastare fino a quando la farina si sarà assorbita e avrete ottenuto un impasto uniforme ed elastico.

  • Lasciate riposare coperto da un canovaccio asciutto.

  • Ora iniziate a preparare il ripieno.

  • Mettete a sobbollire il cavolo cappuccio in acqua calda. Giusto qualche minuto da inizio bollore, per far in modo che si ammorbidisca e non resti troppo duro durante la cottura dei gyoza. Quindi scolatelo bene eliminando tutta l'acqua al suo interno e tagliate finemente.

  • Togliete la parte verde del porro e tagliate anch'esso in pezzetti molto piccoli.

  • Stessa cosa con lo spicchio d'aglio.

  • Ora unite tutti gli ingredienti in una ciotola insieme alla carne tritata.

  • Aggiungete un pizzico di sale e pepe

  • Aggiungete anche la salsa di soia e l'olio di sesamo.

  • Non metto le quantità perché dovrete regolarvi ad occhio.

  • Dovrete ottenere un impasto morbido e umido ma non troppo bagnato.

  • Coprite con un piatto o pellicola e lasciate riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

  • Ora iniziate a stendere la sfoglia.

  • Aiutatevi con un matterello o con una macchina per stendere la sfoglia.

  • Dovrete ottenere un foglio di circa 3 mm. Non troppo spesso ma

nemmeno troppo sottile, per evitare che si rompa durante la cottura.

  • Formate dei dischi di circa 9 cm di diametro aiutandovi con un coppa pasta o con il fondo di un bicchiere.

  • Quando ne avrete fatti circa una decina iniziate a farcirli per evitare che si secchi troppo la sfoglia.








  • Disponete su ogni cerchio la quantità di ripieno equivalente a un cucchiaino.

  • Bagnatevi leggermente la punta delle dita, bagnate il bordo del disco e chiudete a mezzaluna.

  • Pizzicate quindi il bordo del raviolo per far in modo che si arricci leggermente e prenda la forma dei classici gyoza.

  • Disponete su un vassoio con un pò di farina sul fondo o carta da forno. Distanziateli tra loro per evitare che si attacchino.

  • Lasciateli in un luogo fresco ma non umido (sconsigliato il frigorifero) e fateli leggermente seccare.

  • Se non cuocerete tutti i ravioli, una volta che si saranno asciugati potete conservarli in frigorifero per un paio di giorno, oppure congelarli in sacchetti per alimenti e cuocerli poi una volta scongelati.


  • Per la cottura, mettete un pò d'olio in una padella antiaderente in modo che tutto il fondo sia coperto.

  • Quando sarà caldo adagiate i ravioli a raggiera e lasciateli dorare sul fondo a fiamma media.

  • Versate quindi mezzo bicchiere d'acqua in padella e coprite con un coperchio. In questo modo si creerà il vapore che li renderà morbidi.

  • Lasciate cuocere una decina di minuti sempre a fiamma media finché l'acqua si sarà asciugata.

  • Prima di terminare la cottura girateli per qualche minuto prima da un lato e poi dall'altro, per far in modo che risultino morbidi.


  • Adagiate su un piatto da portata e servite con salsa di soia in una ciotola che userete per bagnarli.










86 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page